I REATI IN TEMA DI SICUREZZA ALIMENTARE: Contraffazione di indicazioni geografiche o denominazioni di origine dei prodotti agroalimentari (art. 517-quater c.p.)

aisle-3105629_1920

ART. 517-quater

Chiunque contraffà o comunque altera indicazioni geografiche o denominazioni d’origine di prodotti agroalimentari è punito con la reclusione fino a 2 anni e con la multa fino a euro 20.000.

Alla stessa pena soggiace chi, al fine di trarne profitto, introduce nel territorio dello Stato, detiene per la vendita, pone in vendita con offerta diretta ai consumatori o mette comunque in circolazione i medesimi prodotti con le indicazioni o denominazioni contraffatte.

Si applicano le disposizioni di cui agli articoli 474 bis474 ter, secondo comma, e 517 bis, secondo comma.

I delitti previsti dai commi primo e secondo sono punibili a condizione che siano state osservate le norme delle leggi interne, dei regolamenti comunitari e delle convenzioni internazionali in materia di tutela delle indicazioni geografiche e delle denominazioni di origine dei prodotti agroalimentari.

Continua a leggere “I REATI IN TEMA DI SICUREZZA ALIMENTARE: Contraffazione di indicazioni geografiche o denominazioni di origine dei prodotti agroalimentari (art. 517-quater c.p.)”

I REATI IN MATERIA DI SICUREZZA ALIMENTARE: Commercio di sostanze alimentari nocive (art. 444 c.p.)

aisle-3105629_1920

Inizia questo mese una rubrica all’interno del portale che affronterà la tematica dei reati in materia alimentare.

Attraverso l’analisi delle fattispecie di reato più rilevanti si cercherà di dirimere dubbi e chiarire i contorni di ciascun comportamento illecito, allo scopo di far sì che ciascun operatore possa prevenire ed evitare certi tipi di comportamenti e sappia, di contro, riconoscere condotte illecite eventualmente compiute nei propri confronti.

Continua a leggere “I REATI IN MATERIA DI SICUREZZA ALIMENTARE: Commercio di sostanze alimentari nocive (art. 444 c.p.)”