L’affitto di fondi rustici. Parte I.

panorama-3629120_1920

  1. Le differenze con il classico contratto di affitto

La prima differenza di rilievo del contratto di affitto del fondo rustico attiene alla natura produttiva dell’oggetto del contratto.

Sul punto, l’art. 1615 c.c., sotto la rubrica “gestione e godimento della cosa produttiva”, stabilisce che il conduttore deve curare la gestione della cosa, in conformità della destinazione economica di essa e nell’interesse della produzione, mentre gli spettano i frutti e le altre utilità della cosa.

Continua a leggere “L’affitto di fondi rustici. Parte I.”