Il “sapore” di un alimento può essere tutelato ai sensi del diritto d’autore? La risposta della Corte di Giustizia

spread-1776657_1920

1. Introduzione

Il 13 novembre 2018 la Grande Sezione della Corte di Giustizia dell’Unione Europea, nell’ambito della causa C-310/17, si pronunciava in merito ad un peculiare aspetto del diritto d’autore in ambito alimentare, concernente la possibilità di addivenire alla tutela dei diritti di proprietà intellettuale in relazione al sapore di un alimento. In altre parole, la Corte di Giustizia era stata chiamata ad esprimersi in via pregiudiziale in merito alla possibilità di applicare gli strumenti di tutela in materia di diritto d’autore anche nei confronti del sapore di un cibo.

Continua a leggere “Il “sapore” di un alimento può essere tutelato ai sensi del diritto d’autore? La risposta della Corte di Giustizia”

La tutela delle DOP e IGP: il recente caso “Glen Whisky”

wine-cellar-242048_1920

 

La Corte di Giustizia UE lo scorso 7 giugno ha deciso nuovamente di affrontare la tematica della evocazione delle indicazioni geografiche, stabilendo i confini della loro tutela con uno sguardo sia alle esigenza dei produttori che a quelle dei consumatori europei.

Le tematiche affrontate dalla sentenza sono molto interessanti anche se legate al mondo del whisky poiché possono dirsi applicabili a tutti i prodotti recanti il marchio DOP o IGP.

Ma andiamo con ordine.

Continua a leggere “La tutela delle DOP e IGP: il recente caso “Glen Whisky””

Mendace indicazione della composizione del vino e contraffazione di IG e DO: la risposta della Cassazione

autumn-1014891_1920

La legge n. 99 del 2009 ha introdotto nel nostro Codice Penale, tra gli altri, l’articolo 517-quater che punisce “chiunque contraffà o comunque altera indicazioni geografiche o denominazioni di origine di prodotti agroalimentari” o “chi, al fine, di trarne profitto, introduce nel territorio dello Stato, detiene per la vendita, pone in vendita con offerta diretta ai consumatori o mette comunque in circolazione i medesimi prodotti con le indicazioni o denominazioni contraffatte”.

Continua a leggere “Mendace indicazione della composizione del vino e contraffazione di IG e DO: la risposta della Cassazione”

Sostanze alimentari in cattivo stato di conservazione: inevitabilità della sanzione penale?

cork-738603_1920

Tra le tematiche che negli ultimi anni hanno attirato maggiormente l’attenzione degli operatori del settore alimentare – e quindi anche vitivinicolo – vi è sicuramente quella della conservazione delle sostanze e dei prodotti destinati al consumo.

Ciascun operatore, infatti, è tenuto oggi a rispettare regole estremamente rigide riguardo all’impiego delle sostanze alimentari, sia esse destinate alla vendita o alla preparazione di ulteriori prodotti.

Continua a leggere “Sostanze alimentari in cattivo stato di conservazione: inevitabilità della sanzione penale?”

Un’importante sentenza sulla tutela delle denominazioni di origine protette

wine-2811490_640

Con questo articolo voglio soffermarmi su una pronuncia di qualche anno fa del Tribunale di Roma ad oggetto la tutela delle denominazioni di origine protette, così come delineate dall’art. 30 del Codice sulla proprietà industriale.

Continua a leggere “Un’importante sentenza sulla tutela delle denominazioni di origine protette”